Fegino, lavori del nodo ferroviario: cittadini con le finestre chiuse ostaggio della polvere

Genova – Le infrastrutture sono importanti ma lo è anche la salute dei cittadini. Da tempo chi abita vicino al cantiere del nodo ferroviario  Fegino-Trasta, è costretto a tenere le finestre chiuse a causa delle polveri che quotidianamente vengono prodotte nello spostamento dei materiali di risulta degli scavi. Evidentemente RFI non ha i cannoni spara acqua che hanno dimostrato la loro efficacia nei tanti cantieri aperti in città negli ultimi anni.

 

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: