Cantiere Esselunga San Benigno, parte la segnalazione di USB: “Non vengono utilizzati impianti di mitigazione delle polveri”

Cantiere di San Benigno, segnalazione di USB per rumore e polvere

Genova – La città è in rivoluzione urbanistica. Nascono cantieri e quindi aumentano anche i disagi per la collettività. Ma se con l’esperienza della demolizione di Ponte Morandi e la ricostruzione del viadotto Genova- San Giorgio abbiamo capito che i sistemi per mitigare le polveri ci sono e se vengono utilizzati sono anche abbastanza efficaci, a quanto sembra, nel cantiere dove sorgerà Esselunga a San Benigno, si procede diversamente. Stamattina, Stefano Giordano, Coordinatore Nazionale di USB Vigili del Fuoco, ha inoltrato una segnalazione al Sindaco Marco Bucci, alla Polizia Ambientale, a Arpal, alla ASL3, ai Carabinieri di Sampierdarena e al Presidente del Municipio Michele Colnaghi, perchè vengano effettuati controlli sulla rumorosità del cantiere e sull’emissione di polveri da cantiere.

La denuncia di USB

Nella segnalazione si legge: ” il cantiere in oggetto sembra non rispettare le normative vigenti riguardanti l’abbattimento delle polveri e l’inquinamento acustico. Riteniamo fondamentale un vostro intervento tempestivo al fine di salvaguardare la salute dei lavoratori e dei cittadini adiacenti al cantiere.

La polvere ha invaso i locali

“Nello specifico la sede dei VVF in Via Albertazzi è uno degli edifici più vicini al cantiere e presenta conseguenze importanti sulla salute dei dipendenti, in quanto obbligati a mantenere chiuse le finestre in una pandemia ancora in atto.
La polvere ha invaso oramai tutti i locali e continua ad essere presente e non sembra che l’impresa stia mettendo in atto tutti i mezzi disponibili al fine di abbattere le polveri. L’inquinamento acustico è evidente e non permette ai lavoratori di poter svolgere serenamente la propria mansione”.

Esempi positivi ne abbiamo avuti

Eppure esempi virtuosi ne abbiamo avuti. Le aziende che hanno operato per il waterfornt di Levante hanno utilizzato in maniera massiccia “Cannon Fog”, i cannoni spara acqua e lo stesso vale per chi ha demolito la diga di Begato. Certo, un cantiere produce rumori e polveri, ma se ci sono i sistemi per mitigare i disagi alla popolazione vanno utilizzati.

CONDIVIDI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: