Roma: No Green Pass devastano il pronto soccorso del Policlinico Umberto I

L’assessore alla Sanità della regione Lazio: probabilmente tentavano di liberare un manifestante ricoverato

Roma – Una trentina di manifestanti hanno sfondato la porta d’ingresso e assaltato il pronto soccorso del Policlinico Umberto I di Roma dove era stato ricoverato uno dei partecipanti alla protesta di ieri contro il Green Pass.
È successo nella notte.
Ci sono stati attimi di tensione e anche il ferito, portato in ospedale per un controllo già in stato di fermo, ha dato in escandescenze.
Così Alessio D’Amato, assessore alla Sanità della regione Lazio: “La situazione è tornata alla normalità dopo alcune ore con l’intervento delle forze di polizia” e ora in totale si contano “4 feriti, due tra le forze dell’ordine e due operatori sanitari”, compresa un’infermiera che è stata colpita in testa con una bottigliata durante l’irruzione.
“L’assalto è scattato perché uno dei fermati, un uomo proveniente dalla Sicilia, era stato ricoverato in ospedale”, conclude l’assessore spiegando che i tafferugli sono scoppiati “probabilmente nel tentativo di liberarlo”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta