Presidenziali in Libia, fuori Gheddafi jr: la Commissione elettorale respinge la sua candidatura

L’uomo è ricercato dalla Corte penale internazionale (Cpi) per “crimini contro l’umanità”

Tripoli – Saif al-Islam Gheddafi, figlio quarantanovenne del generale Mu’ammar, è stato escluso dalle elezioni presidenziali libiche del 24 dicembre. Lo riferisce Al Jazeera spiegando che la decisione è stata presa dalla Commissione elettorale libica. Intanto, gli Stati Uniti hanno chiesto la sua estradizione alla Corte penale internazionale.
Sbucato da una località segreta, sebbene con un’intervista sul numero di luglio del New York Times avesse già fatto capire di volersi candidare, Gheddafi jr aveva presentato la propria candidatura il 14 novembre, fra i primi a farsi avanti.

st

CONDIVIDI
Simona Tarzia

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.