Comincia al Deledda l’anno della tigre

Si aprono i festeggiamenti per il Capodanno cinese nel liceo linguistico che nel 2005 ha inaugurato il primo corso di Mandarino

Genova – Parte stanotte la settimana di celebrazioni per la festa di primavera, con il Capodanno cinese che inaugura l’anno della tigre che inizierà l’1 febbraio. Considerata il re degli animali, simbolo di coraggio, sicurezza, ostinazione e rinascita, la tigre d’acqua è il terzo segno dello zodiaco cinese.
Ce lo raccontano le insegnanti di Lingua e cultura cinese del Liceo Linguistico Grazia Deledda, istituto pioniere dell’insegnamento del Mandarino che ha introdotto come lingua curricolare già nel 2005. La scuola, che fa parte della Fondazione Fulgis del Comune di Genova, è uno degli storici licei genovesi sempre in testa alle classifiche delle migliori scelte per gli studenti che vogliono avere una marcia in più per l’università e il mondo del lavoro.
E si è confermata come una scuola ai massimi livelli anche nel 2013, quando ha attivato la prima classe Confucio. Uno spazio interculturale riconosciuto dalla East China Normal University che non è fatto solo di grammatica, di calligrafia e di pronuncia ma che educa alla cultura millenaria della Terra del dragone coinvolgendo gli studenti nelle sue tradizioni, come quella della festa per il Capodanno, e organizzando scambi interculturali fra Italia e Cina.
Insomma, un punto di riferimento davvero importane visto che in tutta Italia si contano solamente 20 aule Confucio e visto che i corsi sono frequentati anche da cinesi nati nel nostro Paese e che non hanno mai conosciuto direttamente le proprie origini.

st

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.