Concorso OSS: il Consiglio di Stato respinge il ricorso di Alisa, la prova pratica andrà ripetuta

Genova – Duemila candidati, su circa 8 mila, non ammessi al concorso pubblico indetto da Alisa per operatori socio sanitari (274 in Liguria). Vizi burocratici e difficoltà procedurali hanno di fatto tagliato un quarto dei candidati. Con la dicitura “non ammissibili alla selezione di che trattasi per le motivazioni a fianco di ciascuno precisate” molti degli OSS che hanno tentato d’iscriversi al “concorsone” si sono scoperti non ammessi.

Procedura contorta

La procedura di iscrizione online era particolarmente articolata e contorta, sicuramente di non immediata comprensione, ed esponeva a molti rischi di carattere compilativo nella fase di inserimento dati. Tale procedura ha infatti creato criticità, soprattutto in caso di secondo invio da parte dei candidati per l’integrazione degli allegati. Inoltre l’help desk preposto a informazioni e chiarimenti non ha sempre fornito risposte coerenti.

Il ricorso al TAR

Nel luglio 2021 il Tar accolse il ricorso di alcuni candidati di alcuni candidati che non avevano superato la prova pratica del concorso per 274 posti a tempo indeterminato di operatore socio sanitario. I candidati sostenevano infatti che il foglio fornito dalla commissione d’esame per formulare le risposte ai quesiti fosse inidoneo ad assicurare l’assoluta sicurezza della genuinità della prova.

Alisa e il ricorso al Consiglio di Stato

Sempre nel 2021, dopo che il Tar Liguria aveva accolto le richieste avanzate da alcuni candidati, Alisa aveva conferito l’incarico di rappresentanza e difesa in giudizio in relazione ai ricorsi in appello per l’impugnazione delle sentenze del Tar.

Tutto da rifare

Con un comunicato, Alisa informa che “E’ stata depositata dal Consiglio di Stato la sentenza con la quale viene respinto il ricorso di Alisa e altri soggetti che avevano presentato ricorso contro la decisione del TAR in merito all’annullamento della prova pratica per l’assunzione a tempo determinato di personale Oss. Il Tribunale Amministrativo Regionale aveva accolto le richieste avanzate da alcuni candidati che non avevano superato la prova. Il Consiglio di Stato ha confermato la decisione, annullando di fatto la prova. Le assunzioni previste sono 274 e hanno l’obiettivo di assicurare il fabbisogno necessario per gli ospedali della Liguria.

A seguito della decisione del Consiglio di Stato, che si basa su mere questioni formali, lette le motivazioni e dopo una attenta valutazione della sentenza, Alisa provvederà ad attivare tutte le procedure per attivare e ripetere la prova pratica, con la maggiore tempestività possibile.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta