Traffico internazionale: maxi sequestro di droga dalla Spagna. In arresto 23enne

247 chilogrammi di hashish in 31 pacchi da 2321 panetti e pronti per essere immessi sul mercato. Avrebbero fruttato almeno 1 milione e 482 mila euro

Milano – Il maxi sequestro è avvenuto sulla Sp472 nel Bresciano. 247 chili di hashish pronti per essere immessi sul mercato per un valore complessivo di almeno 1 milione e 482 mila euro. È questo il risultato di un maxi sequestro a seguito di un controllo stradale nel pomeriggio di ieri dagli uomini della Polizia Stradale di Chiari, in provincia di Brescia, sulla Sp472 nei pressi del casello A35 di Treviglio.
A finire in manette con l’accusa di detenzione e trasporto a fini di spaccio è stato un giovane 23enne residente in Spagna.
La droga era nascosta in una Opel Astra che viaggiava sulla SP472 e si apprestava a immettersi in A35. L’auto mostrava un evidente sovraccarico posteriore e numerosi sacchi presenti sia nel portabagagli, sia adagiati sui sedili. I poliziotti hanno subito notato un forte odore di cannabinoidi provenire dall’abitacolo e l’eccessivo stato di agitazione del conducente.
Alla richiesta di chiarimenti, il giovane ha detto di non sapere cosa ci fosse all’interno ma gli operatori hanno proceduto all’ispezione del veicolo trovando dei pacchi trasparenti sigillati e posti sottovuoto dai quali s’intravedevano panetti trasparenti di sostanza di colore marrone. Prelevato uno, hanno appurato che al suo interno era contenuto dell’hashish.Non potendo procedere ad un controllo accurato su strada, gli agenti, hanno scortato l’Opel Astra presso il distaccamento di Chiari, dove è stata effettuata una prima analisi mediante narcotest che ha confermato la positività all’hashish. Per il conducente è scattato l’immediato arresto e il trasferimento presso la casa circondariale di Bergamo, la merce è stata posta sotto sequestro così come l’autovettura e lo smartphone del 23enne, messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta