Bollette shock: dieci sindaci del catanzarese scendono in piazza

Fiaccole e candele per accendere l’attenzione del Governo

Catanzaro – I sindaci di dieci comuni del catanzarese sono scesi in piazza per guidare la protesta dei cittadini con un black out dell’illuminazione pubblica di mezz’ora contro il caro bollette.
È successo ieri sera a Chiaravalle Centrale dove il primo cittadino Domenico Donato aveva denunciato già nei giorni scorsi lo stato di emergenza economica e sociale del proprio territorio. A lui si sono aggiunti i sindaci di Montepaone, Olivadi, Centrache, Cenadi, San Vito Jonio, Torre di Ruggiero, Cardinale, Argusto e Gagliato, un vasto comprensorio dell’alto soveratese. Indossando le fasce tricolori i rappresentanti istituzionali hanno voluto amplificare “l’urlo della piazza alla Regione, ai parlamentati calabresi ed al governo”.
Nuova iniziativa di protesta domani, quando tutti gli esercizi commerciali di questi centri spegneranno le luci per contestare il raddoppio delle tariffe energetiche.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta