GeMun 2022, “Minding the Gap” un monito contro le disparità

Parte il 24 febbraio l’edizione 2022

Genova– Torna questa settimana il GeMUN – Genoa Model United Nations, la simulazione di una conferenza delle Nazioni Unite e della Corte Internazionale di Giustizia (ICJ), organizzata dal Liceo Linguistico Internazionale Grazia Deledda con la partecipazione del Comune di Genova, Regione Liguria, Palazzo Ducale, Università degli Studi di Genova, e Camera di Commercio di Genova. L’evento, alla sua diciannovesima edizione, verrà ospitato da giovedì 24 a sabato 26 febbraio 2022 nelle bellissime sale di Palazzo Ducale, Camera di Commercio e Palazzo Doria-Spinola (Prefettura). Dopo l’edizione interamente online dell’anno scorso, l’iniziativa torna finalmente in presenza e accoglierà in città circa 450 studenti e scuole provenienti da diverse città italiane ed estere. Charity partner dell’evento è Helpcode Italia, organizzazione che lavora, in Italia e nel mondo, in difesa dei diritti dei bambini e ragazzi.

Tre giornate di conferenza

Durante le tre giornate della conferenza, i partecipanti sono chiamati a rappresentare una nazione o un’organizzazione diversa dalla propria, propongono e dibattono resolution da loro ideate, mirate a risolvere le questioni dibattute in ogni comitato, che verranno poi inviate alla sede centrale dell’ONU. Il GeMUN rappresenta, dunque, un’opportunità unica per sviluppare la capacità di analizzare in maniera critica il mondo attorno a loro e comprendere la potenza e l’importanza della cooperazione internazionale ai fini dimigliorare il loro futuro.

“Minding the Gap”

La conferenza di quest’anno si intitola “Minding the Gap”, per riflettere sulle disuguaglianze derivanti da posizione geografica, genere, età, etnia, disabilità, orientamento sessuale, reddito, classe sociale e religione, che continuano a esistere all’interno e fra i diversi Paesi, condizionando parità di accesso, opportunità e esiti. In alcune parti del mondo, queste disparità stanno diventando sempre più evidenti, con conseguenze sanitarie, sociali ed economiche lasciate dalla pandemia. Il fiore all’occhiello di quest’anno è l’aggiunta di “UN Women”, il comitato ONU per la parità di genere e l’Empowerment femminile.

Sala del Maggior Consiglio

La cerimonia di apertura è prevista per giovedì 24 febbraio, dalle 14 alle 16, nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale. Oltre alle autorità locali, interverrà la dott.ssa Adriana Albini, ricercatrice veneziana impegnata da sempre nella lotta contro il cancro così come contro le diseguaglianze di genere, nonché l’unica donna italiana ad essere inserita nella lista della BBC 100 Women. Presenzierà anche la dott.ssa Ilaria Rocchi, ex studentessa del Deledda laureata a Cambridge, che, dopo aver lavorato per l’ONU a New York proprio nel comitato UN Women, è diventata MUN Director presso l’Università di Oxford. Durante la giornata inaugurale, sarà presente anche un rappresentante di Helpcode Italia per parlare del progetto “Stop ai pregiudizi”, a cui saranno destinati i proventi di questa edizione del GeMUN. L’evento conclusivo si terrà invece sabato 26, dalle 14 alle 16. Per entrambe le cerimonie è prevista una diretta streaming sui canali social di GeMUN e del Liceo Deledda.

Le scuole del Fulgis

Gli studenti del Liceo Linguistico Internazionale Grazia Deledda, una delle scuole gestite da FULGIS (Fondazione Urban Lab International School), assieme a quelli di Deledda International School (FULGIS), Liceo Statale Sandro Pertini e Deutsche Schule Genua, organizzano e gestiscono l’evento in tutti i suoi aspetti, dalla preparazione all’assemblea vera e propria.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta