Russia: ok dei leader Ue a sanzioni massicce, dai trasporti alla finanza

Ecco annunci e decisioni dell’Ue contro Putin

Bruxelles – “Il Consiglio europeo concorda sulla messa in campo di misure restrittive che impongano massicce e severe conseguenze per la Russia. Le sanzioni coprono il settore finanziario, energetico, quello dei trasporti, l’export, il settore finanziario, la politica dei visti e l’inserimento in lista nera, con nuovi criteri, per le personalità russe”.
È quanto si legge nelle conclusioni del Consiglio europeo. Nel settore energetico, però, non dovrebbero essere comprese misure dirette al comparto del gas. “Il Consiglio – si legge – adottera’ il pacchetto senza ritardi”.
I leader Ue, inoltre, annunciano nuove sanzioni anche alla Bielorussia.

Si tratta della seconda tranche di misure sanzionatorie dopo quelle messe in atto martedì, quando il presidente russo aveva annunciato a sorpresa il riconoscimento di due repubbliche secessioniste in Ucraina.
A Parigi i ministri degli Esteri dei 27 Paesi Ue, in un consiglio straordinario convocato da Borrell, avevano già approvato un pacchetto di sanzioni contro i 351 membri della Duma – la camera bassa del Parlamento russo – che avevano votato il riconoscimento dell’indipendenza del Donbass, più altri 27 tra persone fisiche egiuridiche che sostengono finanziariamente o materialmente l’occupazione.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta