“No Draghi Day”, il 26 febbraio presidio del Partito Comunista di Rizzo davanti alla Prefettura

Protesta contro carovita, licenziamenti e delocalizzazioni, green pass e NO alla guerra imperialista e alla Nato

Genova – Il Partito Comunista di Marco Rizzo ha organizzato il “No Draghi Day” in 19 piazze italiane ma anche a Bruxelles. In una dichiarazione alla stampa il Segretario generale Rizzo ha detto: «Da quando Draghi, il banchiere dell’Europa, si è insediato al Governo ha proposto solo leggi a favore di Confindustria, seguendo i diktat dell’Unione europea e dei grandi gruppi capitalistici multinazionali. Questo Governo è stato solo capace di tagliare i fondi alla sanità pubblica a favore di quella privata, di delocalizzare le aziende, di aumentare l’età pensionabile, di sbloccare i licenziamenti e di aumentare bollette, tariffe e servizi. Tutto questo, come sempre, a danno dei lavoratori e delle classi popolari».

A Genova il presidio si terrà il 26 febbraio, davanti alla Prefettura, in Largo Eros Lanfranco alle ore 15:30.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta