Ucraina, Kiev: “Non combatteremo per adesione Nato. Impossibile accordo su Crimea, Donetsk e Lugansk”

Il capo del partito di Zelensky: la Nato non è pronta a discutere del nostro ingresso nel Patto Atlantico

La Nato “non è pronta a discutere l’ingresso dell’Ucraina nei prossimi 5-10 anni, e noi non combatteremo per la richiesta di adesione”.
Lo ha dichiarato a Fox News David Arakhamia, membro della delegazione ucraina che sta discutendo i negoziati con la Russia e capo del partito del presidente Zelensky, Servo del Popolo.
In vista del terzo round di colloqui che ricomincerà domani, Arakhamia ha poi aggiunto che “le uniche parti su cui è impossibile un accordo” con la Russia sono il riconoscimento della Crimea come parte del territorio russo e l’indipendenza delle due repubbliche separatiste di Donetsk e Lugansk.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta