Genova, mezzi pubblici gratis per i profughi che arrivano dall’Ucraina

L’amministrazione genovese in prima linea per aiutare chi scappa dalla guerra

Genova – Un’accoglienza quasi “romagnola” quella dei genovesi nei confronti dei profughi ucraini  che arrivano nella Superba con i pullman. E per sfatare un mito che ci assilla da sempre, quello di un popolo burbero e molto parsimonioso i bus, pullman su linee extraurbane, metro, impianti di risalita saranno gratuiti per i profughi in arrivo a Genova provenienti dall’Ucraina. Lo comunicano l’assessore alla Mobilità Matteo Campora, i consiglieri delegati alle Politiche sociali Mario Baroni e alla Protezione civile Sergio Gambino.

«Ringraziamo Amt Genova – dicono l’assessore Campora e i consiglieri Baroni e Gambino – per aver condiviso subito la nostra proposta. In queste ore stiamo studiando in quali modalità offrire questo servizio a chi, in fuga dalla guerra, sta cercando una sistemazione temporanea qui a Genova. I genovesi continuano a dare grande dimostrazione di generosità nei confronti del popolo ucraino e noi tutti vogliamo fare la nostra parte».

Il Comune di Genova ha attivato, dal proprio sito internet, il sistema di donazione online per la popolazione civile in fuga dall’Ucraina. La donazione, tramite il sistema PagoPA, può essere effettuata collegandosi al link https://smart.comune.genova.it/donazioni-ucraina .

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta