Guerra in Ucraina, in viaggio equipe del Gaslini che assisterà i bambini oncologici

Previsto per stanotte l’arrivo in Polonia dove la squadra si fermerà per una settimana

Genova – È partita stamattina l’equipe dell’ospedale pediatrico Gaslini di Genova diretta in Polonia per offrire assistenza ai bambini oncologici, o affetti da patologie gravi che, scampati alla guerra, non possono più essere curati in Ucraina.
Ad accompagnarla, la Colonna Mobile della Protezione Civile ligure e della Croce Rossa italiana. A capo della squadra Andrea Moscatelli, Direttore del Dipartimento di Emergenza della Terapia Intensiva Neonatale e Pediatrica.
Il team dell’ospedale genovese arriverà nella notte a Rzeszo’w, a circa 70 chilometri dal confine, per visitare i piccoli pazienti e, dove sussisteranno le condizioni, alcuni di questi bimbi saranno trasferiti nel nosocomio pediatrico ligure.
Un’operazione congiunta, che durerà sette giorni, resa possibile dalla collaborazione tra Regione Liguria-Protezione Civile-Ospedale Gaslini e Croce Rossa italiana.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta