Notte di tensione a Pozzuoli per un lungo sciame sismico accompagnato da boati

I controlli sono in corso. Al momento non vengono segnalati danni a persone e cose

Napoli – Un lungo sciame sismico dovuto ai fenomeni del bradisismo ha interessato la notte di Pozzuoli e dell’area flegrea, compresa la zona Vesuvio.
Dopo il primo evento registrato ieri pomeriggio alle 16:48 di magnitudo 1,4 della scala Ritcher a profondità 2600 metri, localizzato nell’area di Agnano Pisciarelli, dalle 21:55 di ieri sera e per l’intera notte fino alle 6:30 di questa mattina sono stati registrati altri 18 eventi di bassa intensità, ma comunque avvertiti dai residenti.
Le scosse più forti, tutte accompagnate da boati, si sono avute alle 21:55 (magnitudo 1,1 a 1100 metri di profondità), alle 22:02 (magnitudo 1,0 e profondità 900 metri) e alle 6:30 (magnitudo 1,1 e profondità 2 km).
Questi eventi sono stati localizzati in un’area tra il porto e il centro storico di Pozzuoli. Controlli sono in corso da parte della Protezione Civile locale e della Polizia Municipale. Al momento non vengono segnalati danni a persone e cose.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta