Guerra in Ucraina: Zelensky rinuncia alla Nato

Ma il presidente russo gela il negoziato: “Kiev non è seria nel cercare una soluzione accettabile”

Il presidente ucraino Zelensky rinuncia alla Nato: “Non possiamo entrare, dobbiamo riconoscerlo”, dice in collegamento con la Joint Expeditionary Force di Londra. “È chiaro che l’Ucraina non è un membro della Nato, lo capiamo. Per anni abbiamo sentito parlare di presunte porte aperte, ma abbiamo anche sentito dire che non possiamo entrarci. Questo è vero e dobbiamo ammetterlo”, ha aggiunto.
Ma a Putin ancora non basta. Il presidente russo gela il negoziato: “Kiev non è seria nel cercare una soluzione accettabile”.
Le sue parole affossano le Borse. Ma i colloqui continuano domani.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta