PNRR per Genova, Piciocchi: “I lavori realizzati entro tre anni”

Stamattina A Tursi il convegno per comunicare come verranno utilizzati i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza

Genova – “Siamo molto orgogliosi del nostro piano che quota oltre 800 milioni di euro. Sono progetti molto belli che riguardano le scuole, i parchi, le fortificazioni, le rigenerazioni urbane dal centro storico al ponente. È un lavoro su cui la macchina comunale è molto impegnata perché dovranno essere realizzati nel giro di tre anni”.

Pietro Piciocchi, assessore comunale al Pnrr, ha presentato così il convegno voluto dal Comune di Genova per raccontare “il Pnrr alla città” e ha continuato aggiungendo che “ora la nostra idea è di replicare questo tipo di appuntamento sui singoli territori per cercare di coinvolgere al massimo i cittadini nella definizione di questi progetti”.
Tra le opere più interessanti Piciocchi ha citato come “particolarmente importanti i 70 milioni per la riqualificazione dei forti genovesi, gli oltre 100 milioni destinati alla qualità dell’abitare del centro storico e la riqualificazione di Sampierdarena con 130 milioni”. Quindi ha parlato della parte del PNRR legata all’istruzione: “Sono molto contento anche per alcuni piccoli progetti su asili, palestre e mense delle scuole cittadine che saranno completamente riqualificati”.
“Il PNRR è un inedito assoluto per tutti, anche per il Governo – ha concluso -, ma sono convinto che riusciremo a vincere la sfida. È una partita che Genova vuole giocare fino in fondo”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta