Saman Abbas: estradato l’altro cugino, sarà portato in carcere a Reggio Emilia

Il 35enne pakistano è accusato di sequestro, omicidio e occultamento di cadavere dopo la scomparsa della cugina, nel 2018

Al termine della procedura di estradizione con la Spagna, oggi pomeriggio, all’aeroporto internazionale di Bologna, la Polizia nazionale spagnola consegnerà al personale del Servizio di Cooperazione internazionale della Polizia criminale del ministero dell’interno, l’altro cugino di Saman Abbas, la 18 enne di origini pakistane e residente a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, di cui non si hanno più notizie dall’estate del 2018, dopo che aveva rifiutato un matrimonio forzato.
Il 35enne, Nomanulhaq Nomanulhaq, era stato fermato lo scorso 14 febbraio in un appartamento nella periferia di Barcellona dalla polizia spagnola.
L’uomo dovrebbe arrivare in Italia alle 16 e dopo le normali procedure di ingresso sarà prelevato dai militari del Nucleo investigativo per essere portato nella Casa Circondariale di Reggio Emilia, a disposizione dell’Autorità giudiziaria e dove nei prossimi giorni, a quanto pare venerdì, sarà interrogato.
Qui sono reclusi anche l’altro cugino della giovane e lo zio, entrambi individuati in Francia. I tre, insieme ai genitori di cui non si hanno più notizie, sono indagati per la sparizione della ragazza.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta