Aumentano i collaboratori di giustizia, la Dia: Inversione di tendenza all’interno della ‘ndrangheta

Uno stravolgimento per un’organizzazione che si fonda sui legami familiari

L'”affermazione dei sodalizi criminali calabresi è da ricercarsi, innanzitutto, nella loro composizione che si fonda sulla famiglia, sempre coesa all’interno”. E questo “nonostante l’ormai numero elevato di ‘ndranghetisti che di recente hanno deciso di collaborare con la giustizia”.
È quanto si legge nella Relazione semestrale della Dia relativa al periodo gennaio-giugno 2021.
“Il quasi inedito fenomeno delle collaborazioni – segnala la Relazione – costituisce sicuramente una significativa inversione di tendenza non solo all’interno dei sodalizi ma anche e soprattutto nei contesti sociali dove l’assoggettamento e l’omertà sono fattori fortemente radicati sul territorio, rappresentando le manifestazioni della presenza e del controllo mafiosi”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta