Russi e Bielorussi fuori da Wimbledon, Pietrangeli: “Che colpe hanno i tennisti?”

Spiace che la politica si intrometta nello sport

“Mi dispiace che la politica si intrometta nello sport, ma questi ragazzi che colpe hanno?”.
Lo ha detto a LaPresse l’ex tennista azzurro Nicola Pietrangeli, due volte vincitore del Roland Garros e semifinalista a Wimbledon, a proposito della decisione degli organizzatori dello Slam londinese di escludere i tennisti russi e bielorussi dal torneo a causa del conflitto in Ucraina.
“Posso capire le squadre, si presentano con bandiera e inno, ma questi ragazzi vanno lì come privati cittadini. E oltretutto quasi tutti abitano in America”, ha aggiunto sbrigarsi subito a precisare che “non voglio certo difendere Putin” però “difendo i giocatori. Non è una decisione che trovo giusta e personalmente non mi piace”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta