La macabra OPA di Atlantia si chiama “Schema 43”, come i morti nel crollo del Morandi

Ammazzare 43 persone e uscirne ancora più ricchi

È un giovedì come un altro il 14 aprile 2022, se non fosse che il listino di borsa in Italia ha un sussulto. Arriva il comunicato congiunto dei Benetton e del fondo Blackstone sull’offerta pubblica di acquisto di Atlantia.

23 euro ad azione a cui si somma un dividendo di 0,74 euro.
I Benetton mirano al delisting, cioè togliere dal mercato il titolo di Atlantia con l’intento di proteggerlo da possibili acquirenti, a cominciare dalla cordata guidata dal presidente del Real Madrid Florentino Perez.
Il titolo vola come le auto giù dal ponte.

“La cordata Benetton-Blackstone intende sostenere pienamente la strategia di investimento a lungo termine, l’attuale piano industriale e la crescita sostenibile di Atlantia. Si impegna inoltre a fornire il supporto e le risorse necessarie affinché Atlantia sia in grado di cogliere le opportunità’ di investimento per consolidare la sua leadership nel settore“.

Sono solo soldi, una montagna di soldi che per investitori, imprenditori, e azionisti, rappresentano lo scopo della vita. Ma questa volta la beceraggine ha superato ogni limite chiamando questa operazione gigantesca e molto redditizia “Schema 43”. Insomma, la caduta del Morandi è stato un modo per aggiungere denaro al denaro e per le famiglie dolore al dolore.
Vi aspetta l’inferno, ammesso che non ve lo siate già comprato.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta