Amministrative 2022, i candidati di Fratelli d’Italia sottoscrivono il patto anti-inciucio

Oggi la presentazione della lista per il Comune

Genova – Tutti i candidati di Fratelli d’Italia per il Consiglio comunale, e cioè 21 donne e 19 uomini, hanno firmato oggi un accordo con gli elettori genovesi: “Non parteciperò a patti che tradiscano il programma condiviso con gli alleati del centro destra”, è scritto nero su bianco su questo contratto lungo un metro. E poi: “Io dichiaro che non sono disponibile ad accordi di alcun genere in spregio al voto del 12 giugno 2022″.

A presentarlo alla folla riunita all’hotel Bristol per conoscere i candidati del partito, c’era il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Matteo Rosso, che ha sottolineato: “Abbiamo scelto donne e uomini che possano portare a Genova competenze e passione, ma anche la certezza della loro coerenza. Come ha più volte detto Giorgia Meloni a Milano, Fratelli d’Italia è in grado di esprimere una classe dirigente preparata. In questi cinque anni abbiamo lealmente sostenuto l’amministrazione di Marco Bucci certi di essere parte del cambiamento che ha coinvolto la nostra città dopo anni di torpore, se non di vero e proprio immobilismo che non vogliamo rivedere mai più. Con i nostri assessori, consiglieri e tutti i candidati siamo qui oggi perché crediamo che sia necessario, per Genova, continuare con un altro mandato il progetto di una Genova, dinamica e coerente”.

L’impegno è quello di restare coerenti al mandato. Lo ha ribadito anche il coordinatore cittadino del partito, Antonio Oppicelli, che ha aggiunto: “Questo patto è un impegno morale solenne, un vincolo come quello siglato nel 2018 da tutti i candidati al Parlamento, che impegna i candidati a non tradire la fiducia che gli elettori hanno dato con il loro voto”.

A raccontare com’è nata l’idea del patto, invece, è stato il capogruppo di FdI in Regione, Stefano Balleari, che ha messo l’accento su un episodio accaduto nel Municipio V Valpolcevera quando l’unico consigliere di Fratelli d’Italia, con la sua astensione, ha avallato la conferma di Federico Romeo come Presidente. “Si è verdito alla sinistra. Questo non deve ripetersi mai più”, ha concluso Balleari.

QUI la lista completa dei candidati in Consiglio comunale

Fratelli d'Italia

st

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.