Kosovo, Albin Kurti: “Chiederemo l’ammissione al Consiglio d’Europa”

Belgrado controbatte: “Chiederemo la revoca dell’indipendenza”

Pristina – Il Kosovo presenterà domanda di ammissione al Consiglio d’Europa. Ad annunciarlo è stato Jeton Zuljfaj, consigliere politico del premier Albin Kurti. “Faremo domanda. Penso che le possibilità siano molto buone dopo l’esclusione della Federazione russa”, ha detto Zuljfaj in una nota inviata ai media kosovari. Secondo  Zuljfaj sarebbero già assicurati i voti richiesti dei due terzi dei Paesi. “Abbiamo Paesi che ci aiuteranno, come la Germania”, ha aggiunto il funzionario.

Belgrado nei giorni scorsi ha messo in guardia Pristina dal puntare all’adesione a organizzazioni e consessi internazionali, affermando che in tal caso riprenderà con vigore l’azione diplomatica della Serbia diretta a convincere altri Paesi a revocare il proprio sì all’indipendenza del Kosovo, decisione  a cui hanno aderito 18 Paesi.

CONDIVIDI
Fabio Palli

Spirito libero con un pessimo carattere. Fotoreporter in teatro operativo, ho lavorato nella ex Jugoslavia, in Libano e nella Striscia di Gaza. Mi occupo di inchieste sulle mafie e di geopolitica.