Sarzana, omicidi di Marinella: si fa strada l’ipotesi del killer seriale?

Accertamenti sull’auto del trans 43enne, trovata senza targa e con del sangue su uno dei tappetini

La Spezia – Sono ancora in corso gli accertamenti sul corpo ritrovato senza vita oggi a Sarzana, il secondo negli ultimi giorni dopo l’omicidio di una prostituta di 35 anni trovata morta nelle prime ore di domenica lungo il greto del torrente Parmignola, alla Marinella di Sarzana.
Due omicidi in 48 ore.
La vittima di stamattina è una transessuale di 43 anni, che faceva la parrucchiera. Il suo cadavere è stato rinvenuto nella boscaglia a pochi metri dalla sua auto, dalla quale è stata staccata la targa.
A bordo tracce di sangue su uno dei tappetini, e alcuni bossoli.
La zona si trova a pochi chilometri dal greto del Parmignola, teatro del ritrovamento della prostituta.
La morte della 43enne risalirebbe apparentemente alla notte scorsa ma solo i rilievi autoptici potranno chiarire l’orario e le cause del decesso. Non si esclude ci siano punti di contatto tra i due omicidi, e su questo si concentrano le indagini degli inquirenti mentre per l’omicidio della prostituta è arrivato un primo fermo per un artigiano di Massa.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta