Rider di tutta Europa scendono in piazza per avere migliori condizioni di lavoro

L’appuntamento genovese è fissato per martedì 28 giugno alle 11,30 in piazza della Vittoria

Genova – In molte città europee il 28 Giugno i riders di varie aziende scenderanno in strada per esortare le istituzioni comunitarie ad approvare la direttiva europea volta a regolamentare il lavoro mediante piattaforme digitali. L’appuntamento a Genova, organizzato da Cgil Genova insieme a Filt e Nidil, è fissato per martedì 28 giugno alle ore 11.30 in piazza della Vittoria nelle adiacenze dell’Arco di Trionfo.
La Direttiva contiene una piccola rivoluzione copernicana per la quale si intende finalmente ribaltare l’onere della prova: sarà il “datore-piattaforma digitale” a dover dimostrare che il lavoratore è autonomo e non quest’ultimo a dover rivendicare la subordinazione.

Insieme a ciò la direttiva intende intervenire sull’ “algoritmo”, ossia maggiore trasparenza su quella tecnologia che consente una gestione automatizzata del lavoro. Una posizione che sposa ciò che da sempre dice il sindacato: se l’algoritmo regola il modello organizzativo dell’azienda allora è necessario poterlo contrattare.
Di fronte a questi potenziali cambiamenti le lobby delle aziende ha fatto pressione per annacquare la direttiva. La Cgil chiede una rapida approvazione di quest’ultima e una altrettanto rapida ed adeguata ricezione da parte delle nostre istituzioni nazionali.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta