Processo Morandi, rinvio al 12 settembre per la seconda udienza

Via libera del Tribunale allo spostamento dei reperti

Genova – Rinvio al 12 settembre per la seconda udienza del processo sul crollo di Ponte Morandi, che si è aperto stamattina davanti al tribunale di Genova. Finisce così la prima giornata di dibattimento, dopo circa un’ora passata tra le alzate di mano degli avvocati che rispondevano all’appello del Presidente del collegio, Paolo Lepri, e alcune questioni procedurali tra cui le nuove costituzioni di parte civile su cui i giudici si esprimeranno a settembre.
Il tribunale ha poi calendarizzato le udienze fino al 19 luglio 2023. Dopo la pausa estiva si discuterà anche dell’eventuale esclusione dei responsabili civili, cioè coloro che pagheranno in caso di condanna.
Sullo spostamento dei reperti, invece, la decisione del tribunale è già arrivata: via libera al trasferimento da settembre, per consentire la costruzione del memoriale delle vittime del 14 agosto 2018. Le prove conservate andranno in un capannone nel quartiere genovese di Trasta e le spese per lo spostamento saranno a carico di Aspi.

st

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.