Per un “grande centro” nazionale ci vuole Superman

Cespugli, cespuglietti ma mai una nuova grande DC

Come tutti sanno, da quando è sparita la Democrazia Cristiana tanti hanno cercato, e cercano, di ricostruire “il grande centro”, la grande casa dei moderati, chiunque siano questi moderati.  Finora assolutamente invano.  In genere si tratta di cespugli o cespuglietti che non trovano una casa e talvolta neanche sanno bene chi sono e dove vanno, anche se sono consapevoli di non volere assolutamente uscire dalla scena politica.

 Non è bastato demolire le leggi elettorali che avevano dato sostanziale stabilità, e alternanza, fra il 1994 e il 2018 inserendo per le elezioni politiche 2018 una legge elettorale di stampo proporzionale atte a favorire gli inciuci, pardon, accordi fra partiti tipicamente indicati per la sopravvivenza di cespugli e cespuglietti.

 Ma per costruire  un centro nazionale che funzioni e sia credibile anche con una legge elettorale favorevole non bastano le mezze figure, non sono sufficienti i vari Clark Kent, più o meno credibili che siano (Renzi, Mastella, Calenda, Toti ) anche se forse il nostro Presidente della Regione Liguria assomiglia più al Pinguino, il personaggio dell’universo di Batman, sebbene decisamente più alto, giovane, e benportante.

 Ci vuole Superman

C.L.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta