Parlamentari di “Alternativa”: TPL gratis? A Draghi non interessa

 “La proposta di Alternativa, di puro buonsenso, di rendere gratuito il Tpl è stata adottata dal Governo. Peccato sia quello spagnolo”

Roma – “Avevamo proposto – spiegano i parlamentari di Alternativa – al Governo italiano, già con i primi aumenti dei costi dei prodotti energetici, di rendere il trasporto pubblico locale gratuito per aiutare le famiglie a contrastare l’aumento dei costi energetici, per efficientare l’uso dei combustibili in un momento di scarsità e contestualmente ridurre le emissioni inquinanti promuovendo una nuova educazione alla mobilita. Probabilmente – ironizzano i parlamentari di Alternativa – la nostra proposta è stata recapitata ai governi sbagliati visto che da Palazzo Chigi nessuno ha battuto un colpo e secondo quanto si legge sui quotidiani in questi giorni proposte di questo tipo sono state adottate dal Governo spagnolo e dal Governo tedesco, che il mese scorso ha lanciato la campagna di promozione del TPL low cost a 9 euro al mese”.

Draghi e la transizione ecologica

“Il Governo Draghi – proseguono – che millanta di essere nato sotto la stella della transizione ecologica non ne vuole sapere di accogliere queste proposte o varare un provvedimento che possa aiutare i cittadini italiani in difficoltà a causa del carovita. La sua occupazione principale ormai è distribuire mancette una tantum a pezzi di elettorato delle forze di maggioranza e assecondare le indecorose sceneggiate del curatore fallimentare del M5S. Noi di Alternativa – concludono – continueremo a portare avanti questa e altre proposte per fornire un aiuto concreto alle famiglie italiane”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta