La Fiera di Genova rinnova le sue banchine: ecco i primi interventi del Waterfront di Levante

La banchina F sarà completata tra la fine di agosto e i primi di settembre per consentirne il primo utilizzo nella prossima edizione del Salone Nautico

Genova – Il primo segnale della Genova che cambia sarà la nuova banchina F, in realtà l’adeguamento della banchina esistente, che sarà riqualificata in tempo per il salone nautico. Una banchina sopraelevata, che si espanderà su un fronte di oltre 70 metri, con un fondale che avrà un pescaggio di 5,5 e che potrà ospitare yacht medio grandi, per un totale di 10 barche di 28 metri di lunghezza.
Lavori della durata di 108 giornate, il cui completamento funzionale è previsto tra la fine di agosto e i primi di settembre per consentirne il primo utilizzo proprio durante la prossima edizione del Salone Nautico.
Un intervento che rientra in un progetto, che prevede un investimento complessivo del valore di 8,3 milioni di Euro, con il quale Porto Antico di Genova Spa si appresta a cambiare il volto di Marina Fiera Genova entro tre anni.

“Gli obiettivi sono di rinnovare la Marina, elevandone gli standard di qualità – ha spiegato il presidente di Porto Antico, Mauro Ferrando – armonizzarla con il Waterfront di Levante e con il progetto della Torre Piloti; soddisfare le esigenze del Salone Nautico Internazionale e di Ocean Race – The Grand Finale, che qui troverà spazio”. Un cantiere, quello del Waterfront di Levante, che arricchisce l’intero quartiere fieristico.

“Si tratta di un progetto in una zona di Genova in grande trasformazione – ha spiegato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – che rappresenta anche il simbolo del cambiamento, della città che cresce, che si rinnova. Una riqualificazione progettata da Renzo Piano con uno dei disegni più importanti del Mediterraneo, che prevede anche l’aumento dei posti barca e del refitting. Nei prossimi mesi sarà pronta questa prima parte del progetto, poi nel 2023 vedrà la luce il palazzetto dello Sport e nel 2024-2025 la realizzazione dell’intero cantiere, compreso quel canale d’acqua che sarà la caratterizzazione dell’area recuperata al mare”. Ma la Banchina F rappresenta solo uno dei tre principali filoni di intervento sulla Marina Fiera Genova, con l’inserimento di servizi dedicati alla darsena in strutture stabili e il riordino funzionale del piano ormeggi.

“Questo è un intervento che si inserisce nel più ampio contesto del Waterfront di Levante che si prepara ai primi grandi appuntamenti di cui diventerà teatro e al contempo protagonista – sottolinea il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Pietro Piciocchi – a settembre avremo il Salone Nautico, che sarà il primo grande evento cittadino di richiamo internazionale della città, e a giugno del prossimo anno Ocean Race Gran Finale che porterà migliaia di appassionati di sport del mare e l’attenzione internazionale sulla nostra città per una regata mai arrivata in Italia prima nella sua tappa finale. Sono molto soddisfatto di come tutti i partner, pubblici e privati, stanno lavorando in questi mesi al completamento del Waterfront di Levante, un progetto di rigenerazione urbana sotto i riflettori a livello europeo, e oltre, che ha già ottenuto prestigiose attestazioni da parte degli addetti ai lavori e che siamo certi diventerà un polo attrattivo per tutti i genovesi, per gli appassionati di nautica e non solo. La nuova Marina Fiera rappresenta un tassello fondamentale di questo più ampio progetto e contribuirà a rafforzare l’attrattività di Genova come punto di riferimento del diportismo”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta