Wartsila, domani sciopero contro la chiusura del sito produttivo di Trieste

Fiom Genova: “Scelta scellerata, a rischio anche lo stabilimento genovese”

Genova – Wartsila, multinazionale finlandese, ha deciso di trasferire il sito produttivo di Trieste negli stabilimenti di Vaasa in Finlandia, e di fatto sancisce 451 licenziamenti in quello che una volta era lo storico stabilimento dei Grandi Motori Trieste. I lavoratori della sede genovese saranno in sciopero, domani 4 agosto, con presidio dalle ore 9 presso il Varco delle Grazie, unitamente alle sedi di Trieste e Napoli, per respingere questo piano di licenziamenti, solidali con i colleghi triestini ed in difesa anche del sito cittadino in quanto il disinvestimento della Wartsila dall’Italia mette potenzialmente a rischio anche lo stabilimento genovese.
Con loro hanno dichiarato sciopero anche i lavoratori delle aziende del comparto Riparazioni Navali, in segno di solidarietà e a difesa del tessuto industriale della città.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta