Giustizia, fisco, eliminazione del reddito di cittadinanza: ecco la mappa del programma elettorale del centro destra

Un programma che raccoglie le istanze dei tre principali protagonisti della coalizione

Roma – L’attenzione massima, soprattutto degli imprenditori, è concentrata sulla flat tax. La possibilità di “estensione delle flat tax per le partite iva fino a 100mila euro di fatturato e flat tax su incremento di reddito rispetto alle annualità precedenti con la prospettiva di ulteriore ampliamento per famiglie e imprese” è una buona notizia che farà risparmiare un bel po’ di quattrini alle aziende

I punti principali del programmma del centro destra sono 15. Raccolgono le istanze dei partiti dei principali leader delal coalizione, Giorgia Meloni, Matteo salvini e Silvio Berlusconi.

Eliminazione del Reddito di cittadinanza

In caso di vittoria del centro destra uno dei promi provvedimenti sarà l’eliminazione del Reddito di cittadinanza, strumento eticamente indiscutibile, ma applicato male e preda di disonesti e criminalità anche mafiosa. Rimarrà da risolvere, quindi, il problema di chi si trova in momentanea difficoltà, con le tasche vuote e una famiglia da mantenere.

Decreti sicurezza

La sicurezza è sempre stata un argomento che porta voti. I Decreti sicurezza non hanno superato l’esame della Consulta, ma l’idea di massima della coalizione è quella di rivederli per renderli attuabili. Sull’immigrazione resta il pugno di ferro, con l’aumento dei controlli di Polizia.

Presidenzialismo e autonomie

Modifica della Costituzione per riformare lo Stato in chiave presidenzialista. Ritorna di attualità l’autonomia di Veneto e Lombardi e il federalismo fiscale

Flat tax

La coalizione ha raggiunto il compromesso che prevede di applicare la flat tax fino a 100 mila euro di fatturato e l’applicazione delal flat tax “su incremento di reddito rispetto alle annualità precedenti con la prospettiva di ulteriore ampliamento per famiglie e imprese”. Previasto anche il taglio del cuneo fiscale e l’azzeramento dell’iva sui beni di prima necessità. Ritorno dei vaucher per agricoltura e turismo e defiscalizzazione e detassazione dei premi di produzione.

Ecologia e ambiente

Ci sono impegni internazionali da rispettare e soprattutto ci sono i fondi del PNRR per oltre 70 miliardi destinati alal transizione ecologica. Per quanto riguarda la scuola è previsto l’inserimento dell’educazione ambientale come materia obbligatoria alle superiori. Neò programma è previsto il nucleare affiancato dalle energie rinnovabili.

Giustizia

Separazione delle carriere, riforma del CSM, processi più brevi e semplificazione delle procedure.

In rilievo il tema del “giusto processo”, la razionalizzazione dei riti alternativi e della prescrizione e stop “ai processi mediatici”. Sarà interessante vedere nel dettaglio quali restrizioni verranno applicate al diritto di cronaca e quanti processi finiranno in prescrizione.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta