La corsa inarrestabile del gas

Tra speculazioni dei mercati, sanzioni e geopolitica, nell’ultimo anno si è registrato un +533%

Scenario sempre più complesso tra aumenti oggettivi, speculazioni dei mercati, sanzioni e geopolitica. Contratti in scadenza nel medio periodo tutti al di sopra dei 300 euro al Mwh.
Salvini: “Esiste il rischio razionamento gas in autunno”. Berlusconi: “Pericolo disastro per le imprese, ho chiesto al governo di intervenire con un decreto”. Fratoianni: “Il rigassificatore non risolve il problema nell’immediato. In Gb il tetto massimo dei prezzi dell’energia aumenta dell’80%”.
E mentre i politici cavalcano la crisi, in un anno il prezzo del gas è aumentato del 533%, mentre nell’ultima settimana il rialzo del petrolio ha fatto registrare un +4%.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta