Politiche 2022, Calenda: “Basta dire che ci sono i fascisti, che ci sono i comunisti. Va avanti così da trent’anni”

Il leader di Azione a Bologna: “Terzo Polo e agenda Draghi per evitare tsunami”

Bologna – “Oggi siete il contrario di quello che Draghi ha espresso come spirito repubblicano di serietà e concretezza, tutti e due, destra e sinistra, e rischiate di mandare il Paese in una tempesta perfetta”.
Lo ha detto Carlo Calenda, questa mattina a Bologna, a margine della presentazione delle liste dei candidati del Terzo Polo. Il segretario di Azione è tornato sui contenuti del loro programma ribadendo che “ogni euro che c’è in più va messo in sanità e istruzione, ma tutto questo non importa a nessuno, perchè quello che fa rumore è dire che ci sono i fascisti, ci sono i comunisti, da 30 anni va così e il Paese è declinato. È ora di dire basta”.
Poi conclude: “il Terzo Polo è l’unico che sta proponendo cose fattibili nel solco dell’agenda Draghi, cercando di mantenere Draghi lì, perchè altrimenti questo Paese verrà travolto da uno tsunami finanziario e produttivo che non ha precedenti nella storia recente”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta