Politiche 2022, De Magistris: “Conte di sinistra? È solo un riposizionamento”

Conte: “Non posso dolermi del fatto che Melenchon sostenga la campagna di Unione popolare perché non ho contatti con lui

Roma – Non è tenero De Magistris, leader politico di Unione popolare  con il M5S e in particolare con Giuseppe Conte: “Rispetto tutti gli avversari politici, ma la sinistra non è un abito che ti puoi mettere da un giorno all’altro anche se vuoi fare un sforzo.

Siccome si pensa che la sinistra non sia rappresentata in parlamento cercano di riposizionarsi in campagna elettorale. Ma contano i fatti. Non so come Conte possa dire che chi è di sinistra deve votare per lui.

Nel 2019 Conte chiuse il porto di Napoli alle ong. È un riposizionamento elettorale”.

La dichiarazione, rilasciata a margine dell’assemblea pubblica al quartiere Quadraro di Roma con il leader della sinistra radicale francese Jean-Luc Melenchon, conferma una certa distanza ideologica tra i due movimenti, che è stata confermata da Conte che ha affermato di non aver contatti con Melenchon ma di averli con i Verdi europei, benché  i pentastellati non siano iscritti in nessun gruppo dell’Europarlamento.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta