Ansaldo Energia, Fiom: “Ma sono in crisi tutte le aziende del settore?”

“Non vi faremo chiudere Ansaldo Energia”

Genova – Nella nota inviata da Fiom, Uilm, Fim-Cisl, si legge tra le righe l’ipotesi che il management di Ansaldo Energia non sia proprio di primo livello. E questa ipotesi, probabilmente sbagliatissima, prende spunto da alcuni dati di mercato che potrebbero tranquillamente accostarsi ai cosiddetti “conti della serva”. Se Ansaldo è in crisi, lo saranno anche i competitor?

Nel breve comunicato, che volentieri pubblichiamo, si legge:

“Nella recente lettera mandata ai dipendenti di AEN l’A.D. annuncia uno scarico di lavoro per il 2023 a causa della “congiuntura internazionale, guerra russo-ucraina e crisi energetica”.

Ci chiediamo…ma è davvero così per tutte le Aziende del nostro settore?
L’autorevole fonte “Power Engineering International Journal”fotografa le commesse prese nel mondo (turbine sopra i 200 MW) da tutti i gruppi industriali del settore, dal 1°Marzo al 1° Settembre:

GENERAL ELECTRIC: 7
SIEMENS: 5 (di cui una in Italia, a Ostiglia)

MITSUBISHI: 4
DOOSAN: 1
ANSALDO ENERGIA: 0

Il periodo analizzato è proprio quello dei primi 6 mesi della guerra russo- ucraina: colpisce solo Ansaldo Energia?
L’A.D. e a questo punto anche la CdP, azionista di maggioranza controllata dal Governo, spieghino ai lavoratori e alle lavoratrici di Ansaldo Energia e a tutta la città di Genova perché avviene questo”.

 

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta