Porto di Ancona: operaio travolto da una lastra di acciaio, è in prognosi riservata

Le condizioni del lavoratore sono gravi. Fiom, Fim e Uilm hanno proclamato due ore di sciopero alla fine di ogni turno di lavoro

Un altro incidente sul lavoro, l’ennesimo di questo 2022. Un operaio di 51 anni è stato travolto stamattina da una lastra di acciaio di 500 kg nel porto di Ancona. In questo momento  e’ all’ospedale regionale di Torrette  dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico ortopedico a seguito di fratture riportate mentre era all’interno di un capannone dello stabilimento Fincantieri. L’uomo, intubato e in prognosi riservata, ha riportato un grave trauma toracico da schiacciamento e un trauma al bacino. Stabilizzato nella sala emergenze del Pronto Soccorso di Ancona è stato trasferito al blocco operatorio. Al termine dell’intervento chirurgico il 51enne sara’ ricoverato nel reparto di Clinica di Rianimazione a Torrette. Le sue condizioni sono gravi.

Immediata la reazione dei sindacati, Fiom, Fim e Uilm che insieme al coordinamento sindacale unitario di Fincantieri hanno proclamato due ore di sciopero a fine di ciascun turno di lavoro in tutti i cantieri e le sedi del gruppo, che in una nota hanno dichiarato: “Ad Ancona un lavoratore dipendente di Fincantieri in queste ore sta lottando per la vita in conseguenza di un gravissimo incidente sul lavoro determinato dallo schiacciamento sotto una lastra d’acciaio. Ancora un incidente, un infortunio gravissimo. La situazione degli infortuni sul lavoro nel nostro Paese è inaccettabile. E, ad ogni incidente sul lavoro, si sprecano le parole. La Rsu del cantiere ha immediatamente proclamato lo sciopero. Le istituzioni competenti determineranno dinamica e responsabilità”.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta