Barzelletta in sinagoga: negata la discussione in Consiglio, l’opposizione esce dall’aula

Unico rimasto in aula Mattia Crucioli che è riuscito a parlare della gaffe dell’assessore

Genova – Non è stata permessa la discussione in Consiglio comunale nel merito della gaffe dell’assessore Lorenza Rosso, che in occasione della Giornata della cultura ebraica, ha raccontato, in sinagoga, una barzelletta sul naso degli ebrei, lasciando attonite tutte i presenti. Per adesso, quindi, il Sindaco e la Giunta hanno protetto l’assessore alle Politiche sociali da una formale richiesta in aula di dimissioni. Ritenendo impossibile continuare la discussione, l’opposizione ha abbandonato l’aula in segno di protesta.

Unico  consigliere dell’opposizione rimasto in aula, Mattia Crucioli, durante il commento alle linee programmatiche rimaste in sospeso dalla seduta precedente, è riuscito a commentare il comportamento dell’assessore Rosso definendolo grave e censurabile. Nonostante un cenno di protesta da parte della Rosso, il Presidente del consiglio non ha fermato l’intervento di Crucioli.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta