Politiche 2022: +Europa chiederà il riconteggio dei voti

Calenda e Renzi non hanno rispettato i patti e  regalato seggi al Centrodestra

Roma – +Europa non ha alcuna intenzione di arrendersi all’esclusione dal Parlamento per una manciata di voti.
Al contrario, nonostante il mancato raggiungimento della soglia di sbarramento fissata al 3% il partito della Bonino chiede il riconteggio delle schede, ma il segretario Benedetto Della Vedova chiarisce anche che +Europa “va avanti, anzi e’ in campo piu’ di prima” e fara’ “un’opposizione netta, rigorosa e senza sconti.

Della Vedova non crede in possibili posizioni moderate di Meloni e Salvini, “non ci aspettiamo niente di diverso rispetto a quello che hanno predicato e propagandato in questi anni”. Che FdI e le altre forze della coalizione abbiano vinto e che abbiano la “maggioranza in Parlamento è inequivocabile. Ha vinto una destra che è rimasta compatta”.

Secondo il segretario non ci sono dubbi su chi sia il responsabile della vittoria del Centrodestra: “Se hanno una maggioranza confortevole al Senato è anche perchè seggi come quello di Bonino sono andati alla destra in conseguenza della scelta di Calenda e Renzi di uscire dal patto sottoscritto” con il centrosinistra “e andare da soli”.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta