Energia, al via l’Ecofin: l’Europa in cerca di coperture per RepowerEu

I ministri delle Finanze dei 27 sono in riunione oggi, a Lussemburgo

Lussemburgo – Si è aperta a Lussemburgo la riunione dell’Ecofin, il Consiglio Economia e Finanza dell’Ue.
Gli Stati dovranno decidere come finanziare RePower Eu, il pacchetto presentato a maggio per liberarsi dalla dipendenza dal gas russo, e come ripartire le risorse. La Commissione ha proposto di ridistribuire i prestiti non richiesti del Recovery Fund, che arrivano a circa 200 miliardi di euro, e di usare una parte delle quote sullo scambio di emissioni Ets della riserva di stabilità di mercato (altri 20 miliardi), ma non tutti i paesi sono d’accordo.
“Oggi vogliamo fare progressi nel trovare una soluzione per distribuire i soldi tra gli Stati membri dal pacchetto RePowerEu. Ciò aiuterà gli Stati membri a porre fine alla dipendenza dai combustibili fossili russi e ci renderà più indipendenti e sempre più resilienti. È una delle priorità della Presidenza ceca”, ha dichiarato al suo arrivo alla riunione dell’Ecofin il ministro delle Finanze ceco, Zbynek Stanjura, della presidenza ceca del Consiglio Ue. “Discuteremo anche dell’impatto economico e finanziario dell’aggressione russa contro l’Ucraina, come l’inflazione elevata e gli alti prezzi dell’energia”, ha aggiunto il ministro, continuando anche la discussione del Consiglio Energia di venerdì.
I ministri delle Finanze dei 27 affronteranno pure il tema di come garantire l’aiuto finanziario di 9 miliardi di euro all’Ucraina: “In questo momento siamo ancora a corto di 3 miliardi”, ha spiegato il ministro ceco.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta