Colosso francese del cemento si dichiara colpevole di aver finanziato l’Isis e patteggia 778 milioni di dollari

È accordo più grosso mai pagato da una società privata per aver dato sostegno a un’organizzazione terroristica

New York Il gigante francese delle costruzioni Lafarge, sussidiaria della società svizzera Holcim, si è dichiarato colpevole davanti a un tribunale di New York per aver fornito supporto materiale all’Isis e per aver mantenuto in attività una fabbrica in Siria dopo l’esplosione del conflitto, nel 2011. Il gruppo, in pratica, pagò i terroristi per non spegnere il cementificio e continuare a fare affari a Rakka.
L’azienda ha patteggiato il pagamento di 778 milioni di dollari per queste sue collusioni.
Si tratta dell’accordo più grosso mai formalizzato da una società privata per aver dato sostegno a un’organizzazione terroristica.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta