Reddito di cittadinanza, M5S: l’emendamento a firma Lupi è vergognoso

Daniela Torto e Davide Aiello: “E’ proprio vero quel detto che dice che al peggio non c’è mai fine”

Roma – In una nota i capigruppo del M5S nelle commissioni Bilancio e Lavoro della Camera Daniela Torto e Davide Aiello hanno dichiarato che “L’emendamento alla legge di Bilancio, a prima firma Lupi (Noi Moderati), con cui il Governo Meloni  intende togliere il Reddito di cittadinanza ai percettori occupabili dopo sei mesi e non più 8 è semplicemente vergognoso. Come se non bastasse, l’emendamento ha anche l’obiettivo di eliminare dal testo della legge la parola “congrua”, riferita all’offerta di lavoro. Così facendo, i percettori sarebbero costretti ad accettare qualsiasi proposta gli venga fatta, anche se prevede una paga da fame. Lo diciamo subito e in modo chiaro: se l’intenzione della maggioranza è di portare avanti tale proposta, il M5S alzerà subito le barricate. Non permetteremo che, in un momento simile, si continui a giocare in questo modo meschino sulla pelle dei cittadini”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta