Kosovo: l’occidente è preoccupato per le tensioni con la Serbia e cerca una soluzione politica

Usa-Ue stanno trattando per la de-escalation militare nella regione

Pristina –  “L’Unione europea e gli Stati Uniti d’America sono preoccupati per la persistente situazione di tensione nel nord del Kosovo” e stanno “lavorando con il presidente Vučić e il primo ministro Kurti per trovare una soluzione politica al fine di disinnescare le tensioni e concordare la via da seguire nell’interesse della stabilità, della sicurezza e del benessere di tutte le comunità locali”.

Queste sono è la dichiarazione congiunta del portavoce dell’Alto Rappresentante dell’Ue e del Vice Portavoce principale del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. “Chiediamo a tutti di esercitare la massima moderazione, di agire immediatamente per ridurre incondizionatamente la situazione e di astenersi da provocazioni, minacce o intimidazioni”. Accogliamo con favore le assicurazioni della leadership del Kosovo che confermano che non esistono elenchi di cittadini serbi del Kosovo da arrestare o perseguire per proteste pacifiche. Allo stesso tempo, lo stato di diritto deve essere rispettato e qualsiasi forma di violenza è inaccettabile e non sarà tollerata. Stati Uniti e Ue auspicano che il Kosovo e la Serbia tornino a promuovere un ambiente favorevole alla riconciliazione, alla stabilità regionale e alla cooperazione a beneficio dei loro cittadini. Tutti gli obblighi del dialogo devono essere pienamente attuati senza indugio”.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta