Aumenti in corso: il 2023 inizia all’insegna dei rincari

Benzina e gasolio, autostrade e trasporto pubblico: una stangata, su base annua, da 2400 euro a famiglia

Aumenti di benzina e gasolio, di alcune tratte autostradali e adesso anche del trasporto pubblico, autobus e metropolitane. Siamo un popolo di tartassati mansueti che, nonostante il susseguirsi di governi di qualsiasi colore, faremo con serietà il nostro dovere. Pagheremo tutto.
A Napoli il biglietto dei mezzi pubblici è già aumentato del 20%, passando da 1 euro a 1 euro e venti centesimi, mentre a Milano partirà dal 9 gennaio quando il prezzo dei biglietti salirà dagli attuali 2 euro a 2,20 euro. A Parma salire su un bus costerà 10 centesimi in più con il biglietto al prezzo di 1,60 e Ferrara applicherà un aumento di 20 centesimi, da 1,30 a 1,50.

L’aumento più marcato sarà a Roma con l’aumento del biglietto da 1,50 a 2 euro.
Secondo Assoutenti e il suo presidente Furio Truzzi, i rincari sui trasporti arriverebbero a pesare sui bilanci familiari  per una cifra annua di 409 euro. 
Nessun aumento del biglietto a Genova.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta