“Cosa nostra”: sequestrato 1 milione di euro a imprenditore affiliato alla cosca Bottaro-Attanasio

I soldi del traffico di droga riciclati in attività commerciali lecite

Catania – Il Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione ha disposto e la Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito qualche giorno fa, una misura di prevenzione patrimoniale antimafia sottoponendo a sequestro il patrimonio nella disponibilità di Gaetano Maieli, soggetto appartenente a un’organizzazione criminale legata alla nota famiglia mafiosa dei Bottaro -Attanasio, per un valore complessivo di oltre 1 milione di euro.

In particolare le investigazioni patrimoniali svolte dai Finanzieri di Siracusa hanno consentito di accertare che Maieli, mediante il reimpiego di proventi illeciti derivanti dallo spaccio di sostanze stupefacenti, ha costituito e avviato una nota attività commerciale nel capoluogo operante nel settore della ristorazione in una zona a forte vocazione turistica, intestata a un prestanome incensurato.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta