Scienza ed Arte, un binomio (im)possibile?

L’Associazione Amici dell’Acquario riprende l’attività dopo la pausa natalizia con un nuovo ciclo di incontri

Genova – Il primo Mercoledì Scienza del nuovo anno, previsto l’11 gennaio, alle ore 17.00 – è dedicato a “Viaggio in Madagascar: natura, biodiversità e aspetti umanitari”. L’incontro sarà un’occasione per approfondire la conoscenza di questa bellissima isola africana che è al tempo stesso uno degli scrigni del pianeta più ricchi di biodiversità e uno dei paesi più poveri del mondo.

A raccontare gli aspetti naturalistici del Madagascar e i progetti di ricerca e conservazione di alcune specie di rettili in cui negli anni è stato impegnato l’Acquario di Genova, tra cui quello dedicato alla testuggine aracnoide comune (Pyxixs arachnoides) che viene regolarmente riprodotta nella struttura, interverrà Fabio Mattioli, biologo della struttura. Seguirà l’intervento di Angelica Crottini, biologa del Departamento de Biologia, Faculdade de Ciências, Universidade do Porto, Portogallo (in collegamento video da Porto, Portogallo), una delle più importanti ricercatrici specializzata in erpetologia del Madagascar. La relatrice racconterà i risultati dei più recenti studi genetici sulle specie di rettili e anfibi malgasci, alcuni progetti di conservazione in ambiente controllato per la sopravvivenza di alcune specie fortemente minacciate di estinzione e l’importanza degli studi ex situ che consentono di studiare misure di conservazione volte a salvaguardare gli ecosistemi del Madagascar con interventi in natura.

Affronta gli aspetti umanitari Umberto Valente

Affronta gli aspetti umanitari Umberto Valente, già titolare della Cattedra di Chirurgia dell’Università di Genova, fondatore e Direttore del Dipartimento Trapianti d’Organo dell’Ospedale San Martino di Genova, quindi chirurgo formatore presso Le Polyclinique Universitaire NEXT di Antsiranana (Madagascar). Si tratta di una struttura ospedaliera situata nel nord dell’isola africana che offre assistenza sanitaria alla popolazione e dotata di sale operatorie, pronto soccorso, ambulatori, sala terapia intensiva. Ospita al suo interno anche la Facoltà di Medicina – co-fondata dalla ONG NEXT onlus – dell’Università Statale di Antsiranana dove il professor Valente lavora come volontario nella formazione di nuove generazioni di medici locali.

L’incontro e tutti i successivi in calendario si tengono alle ore 17 presso l’Auditorium dell’Acquario.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per informazioni: tel. 010/2345.279-323, amici@costaedutainment.it; www.amiciacquario.ge.it.

Il calendario degli incontri prevede:

Mercoledì 18 gennaio, ore 17.00

“Vedere oltre l’invisibile nell’era del metaverso, tra quanti di luce e intelligenza artificiale”

Alberto Diaspro, professore ordinario di Fisica al DIFI, UNIGE, e Direttore di ricerca all’IIT

Siamo nel tempo della microscopia quantistica e del metaverso. Si parlerà di microscopia ottica, fotoni, effetti multifotonici, neuroni visibili e molto altro, per meglio chiarire il rapporto tra l’uomo e la realtà con la mediazione della tecnologia.

Mercoledì 25 gennaio, ore 17.00

“Il fantasma della sabbia”

Mario Pestarino, professore ordinario di Biologia DISTAV, UNIGE, Segretario generale dell’Accademia Ligure di Scienze e Lettere

Simona Candiani, professore ordinario di Biologia dello Sviluppo, DISTAV, UNIGE

Si parlerà della storia evolutiva e della biologia dell’anfiosso, un piccolo organismo marino invertebrato che ha in comune con i Cordati un antenato comparso oltre 500 milioni di anni fa.

Mercoledì 1 febbraio, ore 17.00

“Echi dal Mare – I parchi marini tra foto, mare e musica”

Marcello Di Francesco, istruttore, fotografo subacquaeo

Fabio Benelli, biologo marino, filmaker

L’incontro è dedicato alla scoperta delle ricchezze biologiche di alcune Aree Marine Protette, un viaggio virtuale attraverso immagini subacquee e le storie che raccontano

Mercoledì 8 febbraio, ore 17.00

“Trova la tua voce. La voce questa (s)conosciuta!”

Emma Garzoglio, logopedista e docente di Patologia Vocale nel Corso di Laurea in Logopedia, DINOGMI, UNIGE

Maurizio Balestrino, professore associato di Neurologia, DINOGMI, UNIGE

Si parlerà dei meccanismi attraverso i quali la voce viene formata dal corpo e quelli attraverso i quali viene percepita, le implicazioni comunicative della voce, la sua correlazione con il linguaggio

Mercoledì 15 febbraio, ore 17.00

“Arte, disegno scientifico e ricerca: dalle raffigurazioni preistoriche ai modelli digitali in 3D”

Stefano Schiaparelli, DISTAV, UNIGE, delegato del Rettore per la valorizzazione di musei e archivi di Ateneo

Si parlerà di immagini naturalistiche dalla preistoria, all’arte, al disegno scientifico, alla creazione di modelli digitali tridimensionali con i più moderni software

Mercoledì 22 febbraio, ore 17.00

“Profumi e aromi delle piante: aspetti scientifici, storico-artistici e devozionali”

(seguono esperimenti olfattivi)

Laura Cornara, DISTAV, UNIGE

Gabriele Ambu, phD, ordine dei frati minori Cappuccini di Genova

La narrazione tratterà dell’uso di profumi e aromi lungo una storia millenaria, con impieghi in cosmesi, medicina, alimentazione e in campo artistico e religioso.

Mercoledì 1 marzo, ore 17.00

“Giotto. Entra in scena la natura”

Flavia Cellerino, Artesulcammino

Giotto è, forse, il primo artista che introduce la scenografia naturale in compartecipazione alle vicende narrate. Dopo di lui la figurazione della natura diverrà sempre più protagonista.

Mercoledì 8 marzo, ore 17.00

“Il mare nelle arti figurative: suggestioni iconografiche”

Maurizia Migliorini, DIRAAS, UNIGE e Pastorale Universitaria

Si presenteranno diverse immagini pittoriche del mare, da quelle antiche, fino al paesaggio pittorico del realismo ottocentesco e dell’impressionismo

Mercoledì 15 marzo, ore 17.00

“Festeggiando il pi-day! La sezione aurea tra natura, arte, scienza e matematica”

Mauro Comoglio, docente di Matematica – IIS Copernico Luxemburg Torino- centro Pristem, Milano

Dalla spirale del nautilo, ai campi di girasoli della Provenza, dai canoni classici di Fidia, al Rinascimento di Piero della Francesca e Fra Luca Pacioli, sino a Le Modulor di Le Corbusier.

Mercoledì 22 marzo, ore 17.00

“L’oro rosso di Genova. Dalla pesca all’arte dei corallieri”

Enzo Dagnino, scrittore

Pier Guido Quartero, scrittore

Lorenzo Senes, biologo Acquario di Genova

A Genova il corallo rosso ha conosciuto varie applicazioni ed è sempre stato alla base dei commerci genovesi dalla pesca alla lavorazione.

Mercoledì 29 marzo, ore 17.00

“Architettura e fotovoltaico”

Enrico Zani, fisico, esperto in fotovoltaico, già dipendente Ansaldo

Vedremo come l’energia solare e la sua conversione in elettricità cambia la geometria ed il colore dei nuovi edifici.

Mercoledì 5 aprile, ore 17.00

“Suor Blandina. Le avventure di una suora dalla Liguria al Far West”

Massimo Minella, vice-caporedattore di Repubblica

Franco Piccolo alla fisarmonica

Maria Rosa Segale diventerà Suor Blandina e a 22 anni partirà sola, attraversando gli Stati Uniti, in un’avventura che la condurrà fino al lontano e selvaggio Far West. Una scelta progressista, rivoluzionaria, di emancipazione femminile per stare dalla parte degli ultimi.

Mercoledì 19 aprile, ore 17.00

“L’artista chimico e il chimico artista”

Giovanni Petrillo, Professore Ordinario in Chimica Organica, Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, UNIGE

Federico Locardi, Ricercatore in Chimica Fisica, Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, UNIGE

Da una parte si ricorderà il notevole contributo fornito da artisti al progresso della chimica, dall’altra come il sapere chimico può facilmente trasformarsi in arte e generare artisti.

 

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta