‘Ndrangheta a Mantova: corruzione sui fondi del terremoto del 2012, 10 arresti

Le accuse: concussione, corruzione, abuso d’ufficio, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio e intestazione fittizia di società

Milano – Dalle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Mantova, a conclusione di complesse indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Brescia, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 10 persone, in  Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Calabria per la concessione di fondi per il terremoto del 2012, indagate a vario titolo di “concussione, abuso d’ufficio, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, intestazione fittizia di società”, con l’aggravante delle finalità mafiose, per aver agevolato la cosca ‘ndranghetista Dragone.

CONDIVIDI