Messina Denaro, il Pm: “Già chiesto il 41-bis”

La sua salute è compatibile con il carcere

Palermo – “Ci è apparso in buona salute e di buon aspetto, non ci pare che le sue condizioni siano incompatibili con il carcere”.
Lo ha detto l’aggiunto di Palermo, Paolo Guido, alla conferenza stampa sulla cattura del boss Matteo Messina Denaro.
“Era ben vestito, indossava capi di lusso compreso un orologio, un Frank-Miller, del valore di 30-35mila euro. Ciò ci induce a dire che le sue condizioni economiche erano buone”, ha precisato il Procuratore. “Ovviamente sarà curato come ogni cittadino ha diritto essere curato” però le sue condizioni non sembrano un ostacolo al carcere duro.

E infatti Guido ha aggiunto che “in questo momento non possiamo rispondere su quale sarà la struttura penitenziaria a cui sarà destinato” ma “è stato già proposto il 41-bis per il detenuto”.
CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta