Kosovo: Hashim Thaçi a processo per i crimini di guerra dell’UCK

L’ex Presidente del Kosovo si era dimesso nel 2020 per affrontare le accuse di crimini di guerra e contro l’umanità

L’Aja –  Comincerà il primo marzo prossimo davanti al Tribunale speciale dell’Aja per i crimini dell’Uck il processo a carico di Hashim Thaçi, Kadri Veselj, Rexhep Seljimi e Jakup Krasniqi, tutti ex leader dell’Esercito di liberazione del Kosovo (Uck) che sono detenuti con l’accusa di crimini di guerra e contro l’umanità nel carcere di Scheveningen, il penitenziario del Tribunale alle porte della città olandese.

Lo hanno deciso oggi i giudici di tale Tribunale speciale, come riferito dai media serbi. Nel corso di una seduta preliminare, i giudici hanno respinto la richiesta degli avvocati difensori per un rinvio del processo di almeno due settimane, con l’argomentazione di aver bisogno di più tempo per prepararsi al dibattimento e per la necessità di interrogare altri testimoni. Thaçi, Veselj – rispettivamente ex presidente ed ex capo del parlamento del Kosovo – insieme a Seljimi e Krasniqi furono arrestati nel settembre 2020 a Pristina e da allora sono detenuti in attesa di processo. Le accuse a loro carico sono di uccisioni, torture, rapimenti, trattamenti disumani.

CONDIVIDI
fivedabliu.it - testata digitale di notizie, cronaca e libera informazione - icona

Redazione del quotidiano digitale di libera informazione, cronaca e notizie in diretta