Autore: Paolo De Totero

Un altro mondo è possibile

Stamattina è morto Andrea Camilleri. Se ne è andato in punta di piedi, a 93 anni, dopo una degenza di quasi un mese in ospedale, portandosi dietro quella sorta di riservatezza con la quale aveva vissuto gran parte della sua esistenza, e lasciandoci orfani di quella disponibilità verso gli altri […]

Il dito del sindaco Mister Bucci

Mi sono chiesto spesso, in precedenza e, nuovamente proprio in questi giorni, quale delle dita della mano il nostro sindaco Marco Bucci prediliga per nascondervicisi dietro, nei momenti, non rari per la verita’, in cui si rifiuta di dare una risposta ad un qualsiasi quesito, politico o no, strumentale, oppure […]

Ciao amico fragile

Si finisce sempre per parlare di sé stessi quando si tenta di ricordare una persona cara scomparsa. E non so se sia una terapia immediata, un sorta di autodifesa meschina – o soltanto umana – per cercare di esorcizzare un dolore. O per tentare di elaborare un lutto. Personalmente ho […]

E i topi ballano

Accade tutto all’improvviso, mentre i meteorologi hanno previsto allerta arancione sulla città, in un torrido pomeriggio di luglio, con il clima da boccheggiamento che verrà  appena mitigato da qualche sparuta goccia d’acqua. In consiglio comunale è prevista una seduta ma, dopo  la discussione degli articoli 54,  la minoranza abbandona l’aula […]

Toti a prezzi di saldo

Finalmente ci siamo, all’appuntamento con la storia. Sei luglio, ore 14,30 teatro Brancaccio di Roma, 1600 posti a sedere e qualche centinaio in piedi. Pullman, torpedoni, famigliole in auto dirette verso la capitale, provenienti anche dalle località della riviera in un caldo sabato di luglio. Diretta su facebook di tutto […]

La macchina del Fanghella 

Genova – Mi si perdoni il gioco di parole. Nemmeno troppo sottile. Quel “nomen omen” un po’ infantile che avrà in fondo pur qualche ragione di essere visto che è una locuzione latina che, tradotta letteralmente, significa “il nome è un presagio”, “un nome un destino”, “il destino nel nome”, […]

Le invasioni barbariche

Pensavo che tutto si potesse concludere e archiviare con la visita del “Sindaco di tutti” alla partenza della manifestazione “divisiva” e per questo, per carità, senza patrocinio alcuno del Comune, del Liguria Pride. Perché poi, per dirla tutta, mi sento di non assentire sulle ragioni del burocratese, che hanno la […]

Sua grevità

  Sono stato colto da un dubbio persistente sullo spesso inespresso,  sull’eleganza del non detto, sulle arguzie del velato, sul tacitamente compreso e addirittura sull’intelligenza dell’ambiguo e sull’ambiguità intelligente. E mi sono persino scervellato per dare una risposta alla mia domanda: se sia meglio il “dritto per dritto” oppure indirizzare […]

Assenze e presenze

Me ne ero quasi convinto. Che fosse lui il mitico Mark Caltagirone, belloccio brizzolato di ottimo tenore sociale – un buon partito, insomma – che aveva messo in trepidanti ambasce la povera Pamela Prati alla ricerca del principe azzurro da far diventare consorte con cui convolare a giuste nozze? Perché […]

Non c’è jacket che tenga

Pochi giorni fa citavo Edmond Rostand e il suo Cyrano, mentre si disputava di moda, eleganza e stile, divisi fra allure e bon ton. Francesismi dove il bon ton e’ l’espressione utilizzata per indicare modi e comportamenti educati, ovvero maniere, conformi a quelle condivise da determinati ambienti sociali. E l’allure […]