Pioggia, droga e poi le manette. Ma non è un film

Arma di Taggia – Pensava di sfruttare a suo vantaggio le condizioni meteo avverse per trasportare “in sicurezza” 4 kg. di cocaina, ma gli investigatori impegnati in un servizio di contrasto al traffico di stupefacenti  nel territorio di Arma di Taggia ed in particolare sul lungomare e nel centro cittadino,  hanno notato lo strano transito “continuo” di uno scooter che sembrava voler “pattugliare” la zona, quasi a volersi assicurare dell’assenza di controlli da parte delle forze dell’ordine.

L’atteggiamento, già di per sé sospetto, dell’uomo, riconosciuto dai poliziotti in virtù del suo curriculum criminale e delle sue frequentazioni con soggetti inseriti nel mondo dello spaccio di stupefacenti, ha ancor più destato le attenzioni degli investigatori in quanto lo stesso si è più volte intrattenuto a conversare con altri pregiudicati e sempre con aria di “attesa” e “preoccupazione”.

Ad un certo punto, mentre la pioggia già battente si infittiva ulteriormente, il temporale era imminente ed era in arrivo anche una tromba d’aria, l’uomo, dopo essere entrato in un appartamento – poi rivelatosi essere nella sua disponibilità – al pian terreno di un noto stabile del lungomare di ponente, ne usciva con in mano una busta di cartone, che riponeva – sempre con atteggiamento guardingo – sulla pedana del suo scooter.

Il personale di polizia decideva quindi di intervenire per un controllo e subito si notava che la busta conteneva quattro panetti, ciascuno di oltre 1 kg., ben sigillati con del nylon trasparente, di cocaina apparentemente di ottima qualità.

Tutta la droga veniva sequestrata, come lo scooter utilizzato per trasportarla, e l’uomo veniva arrestato e condotto in carcere a Imperia.

Considerato l’ingente quantitativo di cocaina sequestrata, è evidente che la stessa fosse destinata ad una vasta fetta di consumatori di droga in tutto il ponente ligure, per un valore, a seconda del taglio, che può variare dal mezzo milione a oltre un milione di euro.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.